ESG Policy

[art. 3, comma 1] TeamSystem Capital at Work SGR S.p.A. presta particolare attenzione agli aspetti dell’impatto ambientale e sociale e di governance (c.d. ESG – environmental, social and governance) nei propri processi decisionali relativi agli investimenti. In particolare, TeamSystem Capital at Work SGR S.p.A. ha aderito ai principi UN PRI (United Nations Principles for Responsible Investment), con lo scopo di implementare nell’ambito di attività propria e di tutti gli asset gestiti, gli standard ESG più alti e comunemente condivisi a livello internazionale. Per effetto dell’adesione a UNPRI TeamSystem Capital at Work SGR S.p.A.  è soggetta a rigidi controlli circa  l’ effettiva implementazione nel processo di investimento dei principi di investimento sostenibile. 

Inoltre, TeamSystem Capital at Work SGR S.p.A.  si è dotata di una Policy in materia di ESG, anche al fine di recepire la normativa ad essa applicabile in materia, ad oggi in fase di ulteriori definizione di dettaglio. A tal riguardo, TeamSystem Capital at Work SGR S.p.A. ha incorporato le valutazioni circa i rischi di sostenibilità nell’ambito della propria attività decisionale in relazione agli investimenti e allo stato, sulla base dei dati e delle informazioni a disposizione della SGR, non si ritiene si possano avere rilevanti effetti negativi sul valore dei prodotti finanziari derivante da rischi di sostenibilità, anche alla luce della strategia di diversificazione del portafoglio dei fondi gestiti da TeamSystem Capital at Work SGR S.p.A..  

Per rischio di sostenibilità si intende un evento o una condizione di tipo ambientale, sociale o di governance che, se si verifica, potrebbe provocare un significativo impatto negativo effettivo o potenziale sul valore dell’investimento. 
 

[art. 4, comma 1] Per il momento, salvo quanto verrà diversamente divulgato in una fase successiva sul presente sito web, TeamSystem Capital at Work SGR S.p.A. non considera gli impatti negativi delle decisioni di investimento sui fattori di sostenibilità. Il motivo principale è la mancanza di informazioni e dati disponibili per valutare adeguatamente tali principali impatti negativi.

Inoltre, incoraggia l’accoglimento delle opportunità commerciali correlate al supporto dello sviluppo economico sostenibile, tutelando al contempo la qualità del credito in ottica di medio/lungo termine, a sviluppare prodotti sostenibili.